Dieta di disintossicazione

dieta-detox1

Per cominciare a districarsi nel mondo del nickel è necessario distinguere tra DAC e SNAS. La prima categoria comprende tutte le manifestazioni cutanee, mentre la seconda interessa i sintomi gastrointestinali. A volte possono combinarsi tra di loro.

Allegria!!! Ovviamente io le ho entrambe.

Il primo passo è iniziare una dieta di disintossicazione, ma so quanto sia difficile trovarne una affidabile, considerato che la maggior parte dei medici ha un approccio alla “Il nickel: questo sconosciuto!”

Triste realtà, ma gli allergici possono aiutarsi tra di loro, condividendo il proprio sapere. Quindi vi metto a disposizione la mia dieta di disintossicazione.

Cereali:

I cereali concessi sono grano non integrale, kamut, riso non integrale (riso bianchi e gialli), quinoa.

Amaranto è a tolleranza variabile.

Teff in reintroduzione.

Vietati tutti gli altri e soprattutto gli integrali.

Farine:

Le farine concesse sono la farina 00, kamut, riso, semola di grano duro. Le varietà di grano prederibili sonk quelle antiche come: timilia (soprattutto il semolato), Russello, Senatore Cappelli.

Farine di platano, tapioca, zucca, patata (tipicamente americana).

In reintroduzione quelle di castagne e ceci.

Legumi:

Nessun legume è concesso. In reintroduzione ceci e fave.

Verdure:

Bietole, zucchine, fiori di zucca, zucca, patate (cotte senza buccia e max 1 al giorno), indivia belga, insalata iceberg, melanzane, finocchi, scarola, cetrioli, carote, rucola con moderazione (tolleranza variabile), valeriana, radicchio, cicoria (tolleranza variabile), cavolo con moderazione (tolleranza variabile), olive, peperoni e friarielli (peperoncini piccoli e dolci).

Carni:

Le carni possono essere mangiate tutte indistintamente ad esclusione delle  interiora, a patto che siano carni fresche, comprate dal macellaio. Non fidarsi di quelle confezionate con eccipienti, coloranti e conservanti vari.

Salumi:

I salumi concessi sono prosciutto crudo e bresaola, tagliati al momento.

Pesci:

Orata, spigola, pesce spada, coda di rospo, dentice, triglia, sgombro, pagro, persico di lago, ricciola, sogliola, pagello, nasello, salmone solo fresco e con moderazione, gallinella di mare, trota, cernia, tonno fresco o in vetro al naturale o in olio di oliva.

Uova:

Tutte.

Latticini:

Formaggi freschi e possibilmente non confezionati, yogurt (controllare gli ingredienti!), panna (senza carragenina, agar agar, semi di carrube), burro.

Spezie:

Curcuma, zenzero, zafferano, pepe, peperoncino, cardamomo, paprika dolce e piccante, aglio, scalogno, bacca di vaniglia.

Condimenti:

Olio di oliva, olio extravergine di oliva, olio di riso, patè di olive solo con oli idonei, maionese fatta in casa con oli idonei, burro, strutto, aceto di riso, aceto di mele, frumina, amido di patata, amido di riso, amido di tapioca, capperi sotto sale con moderazione, zucchero, zucchero di canna, miele, sciroppo di riso, sciroppo di mele, sciroppo d’acero, caramello fatto in casa o con ingredienti concessi, marmellate con pectina di frutta ( Zuegg 100%, Rigoni Asiago).

Lieviti:

Lievito di birra, lievito madre, cremor tartaro, ammoniaca per dolci e i seguenti composti per lievitazioni veloci (dolci da forno come torte):

  • 6gr di bicarbonato di sodio+70gr di yogurt;
  • 6gr di bicarbonato di sodio+40 ml di aceto di mele;
  • 6gr di bicarbonato di sodio+30 ml di succo di limone;
  • 6gr di cremor tartato+4gr di bicarbonato di sodio+2gr di fecola di patate.

Nella realizzazione è importante pesare separatamente i due ingredienti e mescolarli solo poco prima d’infornare. Dopo averli combinati tra loro e aver incominciato la reazione chimica (si formano delle bolle di aria), si incorporano al resto degli ingredienti e si inforna.

Bibite:

Acqua (se usate quella del rubinetto, farla scorrere prima qualche minuto), succhi di frutta Santal 100% o Skipper o fatti in casa, centrifugati di frutta, milkshake con ingredienti permessi, latte, latte di riso con olio di riso (Scotti o Granarolo), latte di quinoa, latte di kamut, latte senza lattosio, caffè con estrema moderazione (massimo 2 tazzine al giorno) e solo fatto in casa con caffettiera in alluminio (Bialetti), caffè di cicoria, caffè verde, ginseng puro, aloe vera pura, cedrata Tassoni con estrema moderazione, Schweppes tonica e lemon con estrema moderazione, tisane.

Alcune marche di tisane permesse sono:

Linea Valverbe:

  • fiori d’arancio;
  • limone e zenzero;
  • malva e limone;
  • caffè verde e vaniglia;
  • finocchio;
  • caffè verde, zenzero e limone.

TIsana Pompadour:

  • curcuma e zenzero;
  • tiglio e lemongrass;
  • melissa.

Tisana Erbamea gusto zenzero e limone.

Tisane pure delle linea “Giardino botanico dei Berici” con ingredienti elencati sotto.

Tisane di erboristeria con fragole, mele, banane, pesche, melone, melograno, agrumi, fiori di arancio, verbena, biancospino, malva, betulla, tiglio, finocchio, zenzero, curcuma, vaniglia, melissa, valeriana.

Frutta:

Mele, meloni, anguria (tolleranza variabile), pesche, agrumi (arance, mandarini, bergamotto, pompelmo, limone, lime, cedro…), fragole, banane, melecotogne, cachi, melograni.

Cotture vietate:

Cottura alla griglia (barbecue), frittura, affumicatura.

E’ vietato utilizzare cibi in scatola e bisogna prediligere prodotti freschi e non confezionati.

Preparare il più possibile cibi in casa è la cosa migliore, perchè in quelli industriali bisogna fare attenzione non solo agli ingredienti, ma anche ad eccipienti, coloranti, conservanti, addensanti, grassi idrogenati  (CARRAGENINA-DESTROSIO-FRUTTOSIO-SEMI DI QUALSIASI GENERE-FARINA DI CARRUBE-GELATINA-MALTODESTRINE-MONO E DIGLICERIDI DEGLI ACIDI GRASSI-MAIS…).

A questo link trovate la lista completa degli eccipienti vietati.

Inoltre i recipienti in cui sono cotti gli alimenti confezionati non sono idonei per noi allergici.