Menù di Pasqua giorno per giorno: scarcella pugliese

scarcella

L’ultima ricetta del menù senza nickel giorno per giorno è quella della scarcella pugliese. Si tratta di un dolce tipico della mia terra, che ha tradizioni molto antiche e che è simbolo della liberazione dal peccato originale, perchè per riuscire a mangiare le uova, segno distintivo del dolce, è necessario “liberarle” dall’impasto.

La scarcella tradizionale ha la forma di treccia, ma se ne possono fare mille versioni con altrettante forme diverse.

Per me “scarcella” significa casa, perchè ogni anno è il piatto che ritrovo sempre a tavola, quando mi riunisco con i parenti. Se non la si compra, la si riceve in regalo dalla vicina premurosa, dall’anziana signora che ti saluta tutti i giorni o dall’amica di sempre. Insomma è davvero impossibile non gustarla qui da me!

Quindi ecco a voi il mio dolce di Pasqua, nell’augurio di una serena rinascita per tutti.

Ingredienti: x 10

  • 6 uova;
  • 600 gr zucchero;
  • 600 gr zucchero;
  • 150 gr olio di riso;
  • 1 limone scorza grattugiata;
  • 600 gr farina 00;
  • 10 gr bicarbonato;
  • 2 bacche di vaniglia;
  • 20 gr cremor tartaro;
  • 200 gr latte delattosato;
  • 1 pizzico di sale.

Glassa Ingredienti:

  • 200 gr acqua;
  • 600 gr zucchero;
  • 2 albumi;
  • codette colorate.

scarcella-ricetta

Cominciamo preriscaldando il forno a 150 gradi.

In un pentolino colmo di acqua mettere due uova e, una volta che bollirà, lasciar cuocere per 10 minuti. Mettere da parte le uova sode, lasciandole con il guscio.

In una ciotola unire uova, zucchero e olio e sbattere, poi gli aromi e alla fine la farina, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Lasciar riposare l’impasto. Nel frattempo riscaldare il latte in un pentolino, unire bicarbonato e cremor tartaro e mescolare, finchè il composto non diventerà spumoso. Aggiungere il latte all’impasto e mescolare.

Formare un cerchio con l’impasto e infornare sulla leccarda, ricoperta da carta forno.

Prendere le due uova sode e inserirle nell’impasto.

Infornare a 180 gradi per 25 massimo 40 minuti.

Per la glassa è necessarioscaldare  zucchero e acqua e portare a bollore. Abbassare la fiamma, mescolando finchè non si addensa. Montare a neve 2 albumi e mescolarli allo sciroppo. Ricoprire le scarcelle e aggiungere le codette colorate.

scarcella_news_mondodilatte

Per personalizzare la scarcella qui in Puglia utilizziamo gli ovetti di cioccolata da aggiungere sulla glassa, interi insieme alle uova sode (per chi non è allergico al nickel), oppure è possibile aromatizzarla con maraschino.

Buon appetito e auguri di una serena Pasqua a tutti!

Un pensiero su “Menù di Pasqua giorno per giorno: scarcella pugliese

  1. Pingback: Menù di Pasqua giorno per giorno: tortini croccanti di brisè con crudo – Vita senza nickel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...